Ecobee vs Nest: Controllo vocale

Il controllo vocale è il modo numero uno in cui interagisco con il mio termostato intelligente. Ho scoperto che è quasi sempre più facile regolare il termostato con un comando vocale piuttosto che aprire l’app o alzarsi dal divano (sussulto!) E regolarlo manualmente.

Uso principalmente Alexa per la mia casa intelligente , ma Google Assistant e HomeKit possono funzionare altrettanto bene. All’inizio è un po ‘strano parlare con una macchina, ma una volta che ti ci abitui, è piuttosto carino.

ecobee

ecobee sembra che siano davvero dediti al controllo vocale. Supportano tutti e tre i principali assistenti vocali.

Inoltre, l’ecobee ha un altoparlante Alexa integrato. Se non hai già un altoparlante intelligente vicino al termostato, potrebbe essere utile.

Nido

Nest supporta sia Google Home che Amazon Alexa. Tuttavia, non supporta direttamente Apple HomeKit ed è improbabile che lo farà mai.

Che è migliore?

L’altoparlante Alexa integrato sull’ecobee è un vantaggio minore. Ma se hai già un altoparlante intelligente nelle vicinanze, quello in più potrebbe finire per causare problemi. Se causa problemi, puoi disabilitarlo.

Nest non supporta direttamente HomeKit, quindi se sei un utente HomeKit, l’ecobee sarebbe una scelta migliore.

Geofencing

Questa non è la scherma geografica di cui stiamo parlando.

Io so quello che stai pensando. Perché c’è una foto di un Geo Metro in un incontro di scherma di campionato? Beh, è ​​perché ho un senso dell’umorismo super debole. Andare avanti…

Molti prodotti per la casa intelligente possono utilizzare il GPS del telefono come mezzo per determinare se sei a casa o meno. Questo si chiama geofencing.

Se attraversi il recinto virtuale uscendo di casa, il termostato può passare alla modalità Fuori. Quindi, quando attraversi il recinto geografico sulla via del ritorno a casa, il termostato riprenderà il riscaldamento / raffreddamento.

Nido

Il geofencing di Nest è integrato direttamente nella loro app. Puoi persino configurare più account in modo che il geofencing funzioni con più telefoni.

Combina automaticamente l’uso del geofencing con i segnali di altri dispositivi Google Nest per determinare se sei a casa o meno.

Se prendi il telefono e viaggi fuori dal geofence, il termostato entrerà in modalità assente.

Va bene, ma cosa succede se i bambini sono ancora a casa?

Supponiamo ad esempio che tu abbia anche alcuni Nest Protect (ovvero il rilevatore di fumo Nest) a casa. Hanno sensori di movimento su di loro.

I sensori di movimento Nest Protect rileveranno il movimento in casa. Pertanto, sa che qualcuno è a casa, quindi ignorerà il trigger del recinto virtuale per passare alla modalità assente.

ecobee

Ecobee supporta anche il geofencing, ma solo per un telefono.

Questo è un po ‘un problema per me e mia moglie. Se mi capita di uscire di casa per qualche ora, il mio telefono va sempre con me. Pertanto, il termostato entra in modalità assente.

Se è la metà di gennaio, non passerà molto tempo prima che tutti in casa si congelino.

Fortunatamente, c’è un modo per impostare il geofencing con più telefoni su ecobee. Sfortunatamente, richiede l’uso di un paio di app di terze parti (IFTTT e Life360).

Non è difficile, ma mi ci è voluta circa un’ora per impostare tutto. Ho scritto istruzioni dettagliate su come farlo qui, quindi dovresti essere in grado di farlo in circa 15 minuti.

Che è migliore?

Il geofencing è un modo per risparmiare denaro con il mio termostato intelligente. Considero il geofencing di Nest il più grande vantaggio che ha rispetto a ecobee.

Il fatto che io debba “hackerare” insieme una soluzione di geofencing (per più telefoni) con ecobee è deludente. Sebbene la soluzione dell’app di terze parti funzioni, non è l’ideale. È un lavoro extra e sembra proprio un lavoro da hacker. Inoltre, non si integra perfettamente con altri prodotti come fa Nest.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
12 + 9 =